Il sorpasso è vicino: presto il rendimento della pay tv satellitare potrebbe superare quello della televisione via cavo. E' quanto emerge nell'ultimo report di Digital TV Research , "Satellite TV Forecasts", che prevede entro il 2016 195 milioni le case collegate alla pay tv satellitare, contro le 139 milioni del 2010. La penetrazione della pay tv dovrebbe passare dal 10,3% al 13,1%.

La diffusione della pay tv varia a seconda dei Paesi: l'India è uno degli Stati che guiderà lo sviluppo del settore, raggiungendo il collegamento di 45 milioni di case nel 2016; gli Stati Uniti dovrebbero raggiungere per la stessa data i 36 milioni di abbonati. Gli Stati con maggiore copertura di pay tv sono però il Sudafrica, con il 47% di penetrazione e l'Irlanda con il 41%.

Secondo Digital TV Research, già quest'anno il fatturato della pay tv satellitare sorpasserà quello della tv via cavo. Nel 2016 le entrate derivanti dalla tv a pagamento satellitare raggiungeranno gli 86 miliardi di dollari, contro i 71 miliardi ottenuti nel 2010. Nei prossimi cinque anni, il mercato del satellite arriverà a generare la metà delle entrate totali della pay tv, a fronte del 43% del 2006.

Gli Stati Uniti resteranno il mercato numero uno per la pay tv via satellite, perdendo però qualche punto: dal 54% scenderanno entro il 2016 al 41% del mercato. Nel prossimo quinquennio, secondo la ricerca Digital Tv Research, sarà il Brasile a ottenere le maggiori entrate grazie alla pay tv satellitare (3,1 miliardi di dollari).