Il periodo delle feste rappresenta per tutti un momento di relax e riposo. Guardando i dati degli ascolti della televisione generalista e della pay tv, pare che molti in queste vacanze natalizie siano rimasti a casa, godendosi comodamente dal proprio divano i loro programmi preferiti. Analizzando più nel dettaglio i consumi relativi a queste ultime festività, si nota infatti come questi abbiano registrato un forte aumento proprio nei giorni vicini al Natale, che sono tradizionalmente quelli in cui si passa più tempo a casa con le proprie famiglie. In media si sono visti circa 267 minuti durante l'intera giornata (più di 4 ore), sette minuti in più in media rispetto al 2010.

In un periodo caratterizzato dalla crisi di molti settori, quello della tv sembra invece resistere e, anzi, avere dei vantaggi proprio dovuti alla diminuzione dei consumi, che si è registrata anche nel comparto dei cinepanettoni. Molti italiani stanno dunque riscoprendo quella che è stata la prima forma di intrattenimento domestico per molte famiglie italiane dagli anni '60 in avanti.

Ciò che appare interessante, inoltre, è il fatto che a crescere sia soprattutto la pay tv. Confermando la situazione che già si è avuta durante tutto l'anno, che ha visto un aumento degli abbonati delle pay tv a discapito dei canali della tv generalista, anche in queste feste natalizie, le pay tv hanno stabilmente superato il 30% di share, assottigliando sempre di più la distanza dalla tv generalista.

Ciò significa che le politiche commerciali di Sky e di Mediaset premium, che per le vacanze natalizie avevano puntato rispettivamente sulla tv 3D e sui videogiochi, hanno funzionato. Anche alcune scelte della pay tv di Sky, come quella di far andar in onda la fiction «Un Natale per due» e «X-Factor» (710 mila spettatori per la semifinale, con oltre 500 mila televoti) sono state particolarmente indovinate. La tv generalista, invece, mantiene il suo primato sui programmi più strettamente legati alle festività, come la Santa Messa di Natale, la Benedizione del Santo Padre e il concerto di Natale, in onda su Rai1.

Per chi volesse conoscere più da vicino il mercato delle pay tv e le offerte attualmente in commercio, il servizio di SuperMoney può essere uno strumento molto utile per mettere a confronto le proposte delle pay tv presenti nel nostro Paese.