I festeggiamenti per i 5 milioni di abbonati di Sky sono già terminati? A guardare gli ultimi dati finanziari di News Corp, che controlla la pay tv satellitare italiana, sembra proprio di sì. Secondo la società, infatti, dall'inizio del 2012, si sono registrati - 86 mila contratti, per cui gli abbonati sarebbero passati a 4,94 milioni, 60 mila in meno rispetto a i 5 milioni che si erano raggiunti lo scorso ottobre.

Il raggiungimento di questa soglia ha rappresentato un traguardo importante per Sky Italia che in quel periodo ha avuto un buon successo, aggiudicandosi 58 mila contatti in più. Tuttavia il bilancio in negativo di questi primi mesi dell'anno fa riflettere sulle politiche dell'azienda e sul gradimento degli abbonati.

Se Sky presenta ancora un utile operativo in positivo, con di 40 milioni di dollari, +23 milioni rispetto ai 17 milioni del primo trimestre 2011, questo non sembra essere dovuto agli abbonamenti, quanto alla vendita dei singoli "pacchetti". L'aumento della pubblicità, che risulta essere un po' troppo pesante per una tv a pagamento e il difficile contesto economico generale che ha portato a un calo diffuso di tutti i consumi, sarebbero due dei principali motivi di questa diminuzione dei contratti. Vedremo se nei prossimi mesi ci sarà un cambio di tendenza. Le olimpiadi estive, su cui Sky ha l'esclusiva nazionale, potrebbero essere un'occasione per un nuovo rilancio dell'azienda che, comunque, rimane il principale operatore pay tv del Paese.