La pay tv arriverà sulla nuova Xbox 720 di Microsoft. L'azienda di Redmond avrebbe intenzione di aggiungere alle console la funzione di decoder, per irrompere nel mercato americano, che conta più di 85 milioni di abbonati.

Secondo Michael Patcher, analista di WedBush Securities, la nuova Xbox 720 avrebbe bisogno soltanto di piccole modifiche per fare il salto di qualità. La differenza con un decoder tradizionale sarebbe lo SmartGlass, usato come controller remoto, e Windows 8 come sistema operativo. I provider, a quel punto, potrebbero trasmettere via web e tramite console, passando ovviamente dal portale Xbox Live. Per poter vedere la pay tv su tutti i televisori di casa, inoltre, sarà necessario che siano collegati in Wi-Fi, tramite un adattatore appropriato.

"Se Microsoft potesse vendere Xbox 720 a metà di queste famiglie e ottenere una sottoscrizione di 5 dollari al mese, si parlerebbe di un guadagno notevole", osserva Patcher. Eppure, sebbene si sussurri già di contributi delle pay tv all'operazione, Microsoft procederà con i piedi di piombo. Il lancio della Xbox 720 non avverrà prima della primavera 2014, con una distribuzione minima per sondare il mercato. Se tutto andasse per il meglio, Natale 2014 sarà il momento dell'invasione delle console.

In Italia Xbox 360 non può ancora contare su servizi televisivi completamente integrati. Tuttavia, la console Microsoft è già fra gli strumenti con cui si può accedere al servizio Premium Play di Mediaset, con un'offerta di 2.000 programmi (film, serie tv, documentari, sport, cartoni animati e spettacoli). Il requisito tecnico indispensabile è ovviamente una connessione internet adsl flat. Non è escluso, comunque, che Sky e Mediaset investano su questa novità per i loro servizi in streaming.