Nella vita di ciascuno, la televisione ha sempre fissato degli appuntamenti precisi per vedere un determinato programma o la propria trasmissione preferita. Ora, l'arrivo di internet e di dispositivi mobili come pc, tablet, smartphone e iPhone, ha letteralmente rivoluzionato le modalità di fruizione dei programmi televisivi. Non c'è più la "ritualità" di un preciso giorno, con un dato orario davanti al piccolo schermo da rispettare, ma la possibilità di guardare il proprio programma ovunque e in qualunque orario della giornata.

Secondo il rapporto "The Internet Era of Tv" diffuso da ITMedia Consulting in Italia, 20 milioni di italiani non fruirebbero già più dei servizi della tv "vecchio stile", ma utilizzerebbero il cosiddetto nuovo sistema televisivo "Over-the-Top-Tv", cioè guardando video tramite internet su uno dei diversi dispositivi elettronici che si possiedono (console dei videogame, smartphone, tablet, pc).

In Italia, secondo i dati del rapporto, l'uso dei video on line è aumentato dell'8,3% tra luglio e dicembre 2011, tanto che si parla di un vero e proprio "boom dei replay". A cavalcare l'onda del successo di questa nuova modalità di fruizione della tv sono intervenute anche le due principali pay tv che operano in Italia, Sky e Mediaset Premium.

Per venire incontro alle mutate esigenze di flessibilità e varietà di contenuti da parte dei telespettatori, Sky e Mediaset hanno pensato a dei servizi pensati appositamente per chi vuole vedere i programmi dal proprio iPad o tablet o dalla propria console di videogiochi. Sky Italia ha introdotto il servizio Sky Go, con cui si possono vedere in streaming, a seconda dell'abbonamento sottoscritto, programmi di intrattenimento o sport. La pay tv di Mediaset Premium, da parte sua, offre programmi del gruppo, tramite ConnectedTv, console Xbox o iPad.

La televisione ormai non è più il "piccolo schermo" per antonomasia, ma una serie di "piccoli schermi" fissi e mobili che la rendono sempre più adattabile e flessibile nei confronti delle esigenze dei consumatori. Anche se tra le trasmissioni dal vivo, i grandi eventi sportivi sembrano resistere, le Olimpiadi di Londra, che verranno trasmesse in versione integrale da Sky, dimostrano come la trasformazione della tv sia già avvenuta. Non si punta più sui grandi schermi fissi che creavano eventi collettivi, ma verso una fruizione individuale dei singoli eventi. Per tutti gli abbonati Sky sarà possibile vedere la gare in diretta tutte le gare, senza dover essere a casa o in un locale, per cui tutti (e da soli), in ogni momento della giornata potranno sintonizzarsi sulle gare di Londra 2012.