Anche la pay tv di Sky diventa on demand. Dal primo luglio gli utenti in possesso di un decoder MySky potranno accedere a una videoteca di 50 film al giorno e più di 1.200 programmi, da vedere in qualsiasi momento.

Andrea Zappia, amministratore delegato di Sky Italia ha presentato stamattina in conferenza stampa a Milano il nuovo servizio Sky on demand: "Un servizio innovativo che si adegua ai tempi dell'utente, che potrà scegliere cosa vedere e quando vederlo tra i programmi del suo pacchetto d'abbonamento. La nuova offerta fa parte degli investimenti per il rinnovamento tecnologico sui quali Sky punta dal 2003".

Sky on demand è gratis per chi è già abbonato. I clienti hanno a disposizione diverse sezioni all'interno delle quali scegliere i loro contenuti preferiti: cinema, serie tv, sport, programmi per banbini, intrattenimento e documentari. La previsione dell'azienda è di ampliare il portafoglio programmi fino a 2.000 titoli al giorno entro Natale.

La tecnologia di Sky on demand è il cosiddetto "progressive download". Per attivarlo, bisogna collegare il decoder MySky HD al modem dell'adsl di casa. In alternativa, è disponibile a pagamento l'installazione delle torrette Sky per la trasmissione Wi-Fi. Una volta connesso, il decoder userà il proprio hard disk per salvare i contenuti scaricati.