È giunto al termine il primo weekend di Formula 1, svoltosi nel circuito di Melbourne, in Australia, che, causa pioggia e conseguente allagamento della pista, ha visto disputarsi le qualificazioni per la gara e la gara stessa nella stessa giornata e a poche ore di distanza le une dall'altra . Se le qualificazioni hanno visto conquistare la pole position dal solito Sebastian Vettel, seguito dal suo compagno di scuderia Mark Webber e da Lewis Hamilton, la gara vera e propria ha assistito ad un risultato del tutto diverso.

Il trionfatore del Gran Premio di Melbourne è stato a sorpresa il finlandese Kimi Raikkonen, pilota della scuderia Lotus. Alle sue spalle, distaccato di pochi secondi, lo spagnolo Fernando Alonso, pilota della Ferrari, ed il tedesco Sebastian Vettel, pilota della Red Bull. Per Raikkonen e il suo team è stata sicuramente una gara perfetta: il finlandese, infatti, ricopriva, sulla griglia di partenza, la settima posizione, ma, grazie all'adozione di una strategia molto intelligente che ha previsto una sosta in meno rispetto agli avversari, è riuscito a risalire fino alla prima posizione e a mantenerla, mediante una guida perfetta e priva di errori e grazie alla compostezza della sua monoposto, in grado di non usurare troppo le gomme. Se il pilota della Lotus, ma anche Alonso, sono stati molto soddisfatti della gara e del comportamento della loro vettura, meno lo è stato sicuramente Vettel, che si aspettava qualcosa di meglio. Anche il suo compagno di squadra, Mark Webber, dopo aver perso diverse posizioni già in partenza, è scivolato sempre più indietro senza riuscire più a recuperare. Anch'egli, quindi, non è stato soddisfatto dalla gara, soprattutto perché, correndo in casa, si aspettava di fare qualcosa di meglio.

La Ferrari, invece, è riuscita ad ottenere due buoni posizionamenti per i suoi piloti, entrambi andati a punti e arrivati rispettivamente uno in seconda posizione(Fernando Alonso) e uno in quarta(Felipe Massa). Male la Mclaren che non è risultata competitiva, prendendo soltanto qualche punto con l'inglese Jenson Button, che, però, ha chiuso la sua gara al nono posto. Il messicano Sergio Perez è arrivato addirittura dodicesimo. Buona prestazione anche per Lewis Hamilton, che, alla sua prima gara con la nuova scuderia, la Mercedes, è riuscito a conquistare la quinta posizione, portando a casa un buon bottino per il suo team, al contrario di Nico Rosberg, il suo compagno, che non è, invece, riuscito a concludere la gara.

Nonostante tutte gli imprevisti che lo hanno caratterizzato il Gran Premio di Melbourne ha dato molto spettacolo e si è rivelato un ottimo inizio per la nuova stagione di Formula 1, che si preannuncia molto entusiasmante. Protagonista assoluto è stato sicuramente Kimi Raikkonen che ha stupito tutti(ad un solo anno dal rientro, dopo la pausa rally) e ha tagliato per primo il traguardo, regolando tutti i suoi avversari e trasmettendo loro un messaggio importante: quest'anno anche lui vuole inserirsi nella lotta per la conquista del mondiale.