Tutto pronto al San Paolo di Napoli per la super-sfida di stasera tra la formazione di Mazzarri e la Juventus di mister Conte, partita che sarà trasmessa su Sky e Mediaset Premium.

Sarà una sfida importante ma non decisiva. Spettacolare ovviamente, emozionante di sicuro, ma questa partita non determinerà la vincitrice dello scudetto.

Potrà dare un segnale forte al campionato, ma non chiuderlo definitivamente. Infatti mancheranno, dopo stasera, altre 11 partite di campionato, con tanti punti in palio.

Se questa sera dovesse prevalere il Napoli, sfruttando l'effetto dei suoi caldi tifosi e il risveglio del bomber Cavani, la classifica direbbe Juve 58, Napoli 55. Il che significherebbe, azzerare o quasi, la fuga della Juve, rendendo il campionato molto più emozionante.

Il calendario delle ultime undici giornate è infatti costruito come la trama di un un film di Hitchcock . La Juventus dovrà affrontare la difficile trasferta con l'Inter a San Siro e il Milan in casa; il Napoli affronterà il Milan a San Siro, l'Inter in casa e la Roma all'Olimpico.

Ma non bisognerà assolutamente dimenticare anche gli incontri con le squadre che lottano per la retrocessione.

Non a caso, si afferma spesso, che per vincere il tricolore, non bisogna perdere punti con le cosiddette squadre di media-bassa classifica.

Se questa sera dovesse finire in pareggio, la distanza resterebbe di sei punti. Soddisfacente per i bianconeri, ma non definitiva. La Juventus di quest'anno ha sofferto di momentanei blackout: a Milano contro i rossoneri in novembre e due settimane fa contro la Roma, la squadra di Conte è improvvisamente scomparsa, pagando seriamente i faticosi impegni in Champions League.

Se invece stasera dovesse prevalere la Juve, il sogno del Napoli probabilmente finirebbe prematuramente. Nove punti sarebbero un margine molto ampio e preventivare tre sconfitte della Juventus nelle ultime undici partite è effettivamente un esercizio puramente accademico

Ma Conte ricorda ancora i fantasmi del 2000 quando, i bianconeri allenati da Ancelotti, si fecero rimontare 9 punti dalla Lazio e persero lo scudetto nel famoso "pantano" di Perugia.

Quindi la parola d'ordine in casa Juve è: massima concentrazione fine alla fine della stagione.

Probabili Formazioni:

NAPOLI (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Britos; Maggio, Behrami, Inler, Zuniga; Hamsik; Pandev, Cavani. All. Walter Mazzarri.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Giovinco, Vucinic. All. Antonio Conte.

TV: In diretta, ore 20.45

Sky: offre un'ampia disponibilità per Napoli - Juventus, che si potrà seguire sui canali Sky Calcio 1 e Sky Sport 1, e nei canali HD.

Mediaset Premium: la partita sarà trasmessa su Premium Calcio e Premium Calcio HD2, con telecronaca affidata alla coppia Piccinini - Serena, oppure si potrà scegliere il commento dei "tifosi" Zuliani ed Auriemma.