Com'era prevedibile, la nuova serie tv Da Vinci's Demons, ideata da David Goyer, trasmessa su Fox Tv dalla pay tv Sky e che vede come protagonista il giovane Leonardo interpretato da Tom Riley (Monroe, Lost in Austen) in versione da brillante artista ed inventore ma anche sognatore ed idealista nonchè abile spadaccino e seduttore, ha stregato al debutto anche gli italiani.

In tutto il web non si parla d'altro, è l'argomento del giorno e i commenti si dividono per questa storia descritta come un fantasy storico che segue la vita del giovane Leonardo esplorando eventi della sua gioventù rimasti fin'ora ignoti.

La trama inizia proprio dal venticinquenne Leonardo Da Vinci, un ragazzo che vive nella Firenze del Rinascimento in un'ambientazione a tinte dark, come solo probabilmente gli americani possono immaginarsela, e sempre più assetato di conoscenza ma che dovrà fare i conti anche con una misteriosa setta conosciuta come i "Figli di Mitra" ed un misterioso libro.

E già nel primo episodio le telecamere spiano anche scene di sesso infuocato con la bella Lucrezia Donati (Lisa Haddock), che non trascura certo di essere l'amante anche di Lorenzo Il Magnifico (Elliot Cowan), in una delle scene clou della puntata d'esordio in cui c'è già tutto, forse troppo, ma forse il giusto secondo il regista David S. Goyer (già sceneggiatore di Batman-Il cavaliere oscuro e dell'imminente Superman-Man of steel) che confessa di aver trattato il personaggio autore de La Gioconda o Monna Lisa "proprio come un supereroe: la genialità, che valicò la dimensione umana, fu il suo superpotere".