F1, GP Monaco 2013, Monte-Carlo: orari tv Rai e Sky. In attesa del GP 2013 di Monaco sul circuito di Monte-Carlo, sesta prova del mondiale di Formula 1, la Pirelli comunica la sua decisione di modificare le gomme, ma a causa di tempi tecnici, i nuovi pneumatici saranno disponibili solo per il GP del Canada.

Nasce subito un pò di polemica, in quanto pare che sia stata la Red Bull ad alzare la voce per lamentarsi della rapida usura, e della conseguente poca affidabilità dei pneumatici prodotti dalla azienda italiana. Ma non sarà che il risultato della gara per il GP di Spagna della settimana scorsa, non sia stata di gradimento al detentore del titolo di F1, Sebastian Vettel?

Ma in casa Pirelli c'è la smentita ovvia, non è possibile essere costretti ad effettuare 4 pit stop per concludere un Gran Premio di F1, questo è il motivo per cui ci saranno delle modifiche che renderanno le gomme, una via di mezzo fra quelle del mondiale di Formula 1 terminato l'anno scorso, e quello di quest'anno.

F1, GP Monaco 2013, Monte-Carlo: orari tv Rai e Sky

Giovedì 23 maggio: dalle ore 10:00 le prove libere 1, dalle ore 14:00 prove libere 2.

Sabato 25 maggio: dalle ore 11:00 prove libere 3, dalle ore 14:00 le qualifiche.

Domenica 26 maggio: partenza gara ore 14:00.

Ricordiamo che nell'ultima gara disputata, a Barcellona, la Ferrari ha trionfato con la vittoria di Alonso e il suo sorpasso spettacolare ai danni di Raikkonen ma anche di Hamilton, che rimarrà nella storia della Formula 1, e con il terzo posto di Massa. Solo quinto Vettel, mentre ha retto bene e si è piazzato alle spalle del vincitore del Gp di Spagna, la Lotus di Raikkonen.

Nella classifica piloti F1 2013, dopo il Gp di Spagna e a 8 giorni dalle prime prove libere del Gp di Monaco, al comando troviamo Sebastian Vettel con 89 punti, tallonato da Kimi Raikkonen con 85, e dal ferrarista in recupero di punti, Fernando Alonso. Per la classifica costruttori, sfida sempre più aperta a tre, con la Ferrari che ha scavalcato la Lotus (111), e ora è a 117 punti, ancora alle spalle della Red Bull che ne ha 131.