Fermi tutti, oggi c'è Italia-Messico in onda sulla Rai e su Sky. Il debutto nella Confederations Cup 2013 non sarà di certo agevole per i nostri azzurri, che vorranno comunque regalare una vittoria ai tanti tifosi della Nazionale che siederanno stasera sugli spalti dello stadio Maracana, vera e propria leggenda vivente in quel del Sud America. L'esordio si sa non è mai semplice, specialmente in una competizione veloce come lo è la Confederations, ma l'Italia potrà fin da oggi cancellare la figuraccia rimediata contro Haiti in amichevole questa settimana. Di seguito gli orari tv della partita e le istruzioni per vederla su tablet, pc e smartphone.

La diretta tv di Italia-Messico sarà garantita da Rai Uno, che trasmetterà in esclusiva in chiaro l'incontro, il cui fischio d'inizio è fissato per le ore 21. La stessa Rai offrirà l'opportunità di vedere in streaming la gara grazie al collegamento sul proprio sito (se avete tablet e/o smartphone occorrerà scaricare l'app Rai tv). Per i fedelissimi di Sky, che invece detiene l'esclusiva dei diritti satellitari, l'appuntamento è fissato per le 21 su Sky Sport 1 HD, mentre per il live streaming dell'evento basterà scaricare l'app gratuita Sky Go.

Le ultime news sulle formazioni di Italia-Messico

In casa Italia continua a tenere banco il caso Mario Balotelli. La contrattura subita in allenamento nella giornata di ieri mette in forte dubbio la presenza del calciatore del Milan nell'undici titolare che affronterà stasera il Messico. Il muscolo interessato è il bicipite femorale della gamba destra, come riferito dagli stessi medici della Nazionale, i quali si sono comunque detti ottimisti circa il recupero del giocatore. Nel caso SuperMario non dovesse farcela sarebbe con tutta probabilità Alberto Gilardino a sostituirlo, con l'attaccante del Bologna che andrebbe a fare reparto da solo.

Quello di Balotelli è in assoluto l'unico dubbio per Cesare Prandelli, che per il resto ha le idee abbastanza chiare. Si andrà infatti quasi sicuramente sul sicuro, ovvero su di un modulo che conterà 5 centrocampisti, il famoso albero di Natale ideato da Carlo Ancelotti ai tempi del Milan. Bocciatura dunque clamorosa per il 4-3-3 e gli esterni di centrocampo, fra tutti Stephan El Shaarawy, il quale non è apparso brillante come nei giorni migliori. Fuori dai giochi anche Alessio Cerci, sbarcato in Brasile con la voglia di cambiare lo status quo della Nazionale, senza fino a questo momento riuscirci.

L'albero di Natale spingerà con tutta probabilità Marchisio sulla linea della trequarti. Al suo fianco non giocherà Diamanti come ci si sarebbe potuti aspettare in un primo momento ma il suo compagno di squadra, l'ex del Cesena Giaccherini, protagonista nell'amichevole con Haiti per il gol lampo segnato dopo soltanto 19 secondi dal fischio d'inizio del match, rete che gli è valsa la palma di marcatore più veloce di tutti i tempi della Nazionale italiana. A centrocampo Pirlo sarà affiancato da Montolivo e De Rossi, mentre in difesa confermatissimo il blocco della Juventus, con Buffon tra i pali, Bonucci-Barzagli coppia centrale e Abate insieme a Chiellini sulle corsie laterali.

Le probabili formazioni di Italia-Messico (16 giugno 2013)

Italia (4-3-2-1): Buffon, Chiellini, Barzagli, Bonucci, Abate, Montolivo, De Rossi, Pirlo, Giaccherini, Marchisio, Balotelli.

Messico (4-4-2): De Jesus Corona, Meza, Reyes, Rodriguez, Salcido, Barrera, Torrado, Zavala, Guardado, De Nigris, Hernandez.