Hell's Kitchen in salsa nostrana sarà presentato da Carlo Cracco. Il programma culinario condotto originariamente da Gordon Ramsey avrà il suo alterego con lo chef già conduttore del programma MasterChef.

Carlo Cracco nasce a Vicenza nel 1965. Frequenta l'istituto alberghiero e lavora in un ristorante della sua città, poi si trasferisce a Milano dove inizia a collaborare con Gualtiero Marchesi. Dopo aver lavorato nella capitale meneghina si trasferisce in Francia dove collabora con Alain Ducasse e Lucas Carton. Tornato in Italia ha lavorato come chef a Firenze, dove ha ricevuto tre stelle Michelin. Nel frattempo ha rilevato una nota gastronomia di Milano, guadagnando due stelle Michelin e tre forchette per il Gambero Rosso.

Ora Carlo Cracco si mette alla prova con la versione tricolore di Hell's Kitchen, che andrà in onda la prossima primavera su Sky Uno. La versione americana, condotta da Gordon Ramsey (chef pluripremiato con dodici stelle Michelin e ventuno ristoranti), è arrivata quest'anno all'undicesima stagione che andrà in onda dal 26 agosto, sempre su Sky Uno.

Come nella versione originale i concorrenti non verranno giudicati da una giuria ma solo da Carlo Cracco, che dovrà decidere chi degli otto uomini e delle otto donne in gara potrà continuare la sfida. Chi conquisterà la vittoria vincerà un contratto da executive chef in un prestigioso ristorante.

E per quanto riguarda MasterChef si stanno adesso girando le scene esterne: dopo la gara di fritto a Napoli, c'è quella di anguille a Comacchio, come dimostrano le foto pubblicate da Joe Bastianich sul suo profilo Twitter.