Il torneo di Wimbledon 2013 è entrato nel vivo con la disputa dei quarti di finale ieri, con le vittorie dei due favoriti per la finale, ossia il numero uno del mondo Djokovic e l'idolo degli inglesi Murray.

Djokovic ha regolato in tre set Berdhy, ed è la terza vittoria del campione del mondo contro il suo avversario nel 2013, volando in semifinale dove troverà Del Potro che non sembra un avversario in grado di impensierirlo, mentre Murray ha regolato in quattro set Verdasco e affronterà nelle semifinali Janowicz.

Le semifinali maschili di Wimbledon 2013 saranno disputate venerdì a partire dalla 15,00 e saranno seguite in diretta da Sky Sport 1, la rete di punta della pay tv per lo sport.

Dunque la finale degli internazionali di tennis Wimbledon 2013 sembra già scritta, con lo scontro tra il migliore del mondo Djokovic ed il campione inglese Murray, anche se prima di scontrarsi i due dovranno affrontare in semifinale due avversari sempre ostici su questa superficie di gioco come Del Potro e Janowicz, che sicuramente vorranno dire la loro.

L'erba su cui si gioca il torneo di Wimbledon è infatti la superficie più veloce tra quelle di tutti i tornei del circuito ATP di tennis e, non essendo una terreno di gioco usuale fuori dalla Gran Bretagna, bisogna conoscerla bene per esprimersi al meglio. Sotto questo aspetto, è senza dubbio avvantaggiato Murray, che è cresciuto su questo tipo di campi da gioco, su cui molti tennisti esperti e piazzati ottimamente nella classifica mondiale ATP spesso si trovano in difficoltà per mancanza di esperienza sull'erba.