Dopo anni sulla pay tv, il grande rugby europeo del 6 Nazioni torna finalmente ad essere visibile in diretta in chiaro, notizia questa che porterà il sorriso sulla bocca di tutti gli appassionati della palla ovale. Dopo La 7 e Sky , infatti, toccherà al canale tutto al maschile del network Discovery Italia, DMAX, trasmettere le prossime quattro edizioni dell'antico e prestigioso torneo.

Grande giubilo quindi per tutti i tifosi della Nazionale italiana e del rugby di qualità in generale, ai quali basterà sintonizzarsi sul canale 52 del digitale terrestre (o 28 di TivùSat) per gustarsi comodamente e gratuitamente le avvincenti sfide che avranno luogo nel mese di febbraio.

Sicuramente un ritorno del torneo in chiaro darà molta più visibilità all'evento rispetto a quella ottenuta negli anni della partnership tra il 6 Nazioni e la tv a pagamento di Sky, e questo è ciò che auspica anche John Feehan, ceo del Six Nations Rugby Ltd, quando dichiara: "Il nostro obiettivo è quello di ampliare la platea di appassionati del nostro sport e crediamo che la partnership con Discovery contribuirà a potenziare la popolarità del rugby in Italia."

Per far sì che un matrimonio funzioni bene, si sa, c'è bisogno di tanto impegno, passione e comunione di intenti, come sottolinea l' amministratore delegato di Discovery Italia Marinella Soldi: "Questo accordo è un grande successo per Discovery e tutti i fan del rugby: siamo orgogliosi di accogliere l'evento dell'RBS 6 Nazioni sul nostro network. In Italia, il rugby e DMAX hanno molto in comune: sono entrambi giovani ma in decisa crescita e riflettono valori comuni di coraggio, passione, autenticità. DMAX è in grado di raccontare questo sport in modo innovativo e coinvolgente cosi com'è nello stile e nella tradizione di Discovery.Il nostro auspicio è di vederli crescere insieme grazie a nuovi fan e appassionati che DMAX riuscirà a raggiungere."

Ma il canale DMAX non si limiterà soltanto a trasmettere tutte le partite del torneo a Febbraio: infatti sono già in agenda numerose iniziative e programmi a tema rugbistico atti a far incuriosire e coinvolgere il maggior numero di spettatori possibile già dal mese di dicembre, e che renderanno l'attesa del calcio d'inizio del torneo molto interessante.