Si sono concluse da poco le prime prove libere del GP India 2013 di Formula 1. Prima di vedere i risultati finali della prima ora di sessione segnaliamo che la seconda tornata di prove è prevista alle ore 10.30, in diretta su Sky Formula 1 HD, mentre la Rai garantirà una sintesi delle free practice nel pomeriggio su Rai Sport 1 alle 13. Sempre sui canali di Rai Sport chi non è abbonato a Sky potrà vedere in differita la seconda sessione di prove quando saranno le 23 qui in Italia. Ricordiamo anche l'orario delle qualifiche di domani: su Sky l'appuntamento è per la diretta alle ore 10.30, dopo le prove libere 3 in programma al mattino con inizio alle 7.30. Discorso diverso invece per Rai Uno, che salterà la messa in onda delle terze prove trasmettendo in differita esclusivamente le qualifiche alle ore 15. Orari molto simili anche per la gara. La partenza del Gran Premio su Sky sarà alle 10.30, mentre Rai Uno proporrà la differita sempre domenica ma alle 14.25.

Torniamo adesso alle prime prove libere corse questa mattina in India. Primo posto per Sebastian Vettel, che conferma anche sul tracciato di Nuova Delhi la propria superiorità rispetto al resto del gruppo. In questa prima ora l'unico in grado di impensierire il tedesco è stato il compagno di squadra Webber. L'australiano ha chiuso al secondo posto staccato di poco meno di due decimi. Terzo posto invece per Nico Rosberg. La Mercedes anche in India si candida ad essere la seconda macchina più veloce. L'ex pilota Williams ha chiuso la prima sessione con un ritardo di due decimi rispetto a Vettel. Nico ha preceduto il proprio compagno di squadra Lewis Hamilton, arrivato in quinta posizione staccato di cinque decimi. Il britannico ha chiuso alle spalle di Grosjean che con la sua Lotus ha fatto registrare il quarto miglior tempo.

Capitolo Ferrari. Dopo la debacle di Singapore e Suzuka le cose non sembrano cambiare neanche sulla pista indiana di Nuova Dehli. Ancora una volta Massa è riuscito a mettersi alle spalle Alonso. Il brasiliano, nelle ultime ore al centro delle speculazioni di mercato che lo vogliono vicino alla Williams come erede di Maldonado, ha chiuso all'ottavo posto ad un secondo esatto dalla pole position provvisoria fatta segnare dal tedesco Vettel. Il pilota spagnolo invece si è preso un turno di riposo, ultimando la prima sessione di prove in dodicesima posizione, a più di un secondo e mezzo di ritardo dalla prima fila. Peggio di lui ha fatto Kimi Raikkonen. Il finlandese della Lotus ha completato 18 giri senza andare oltre il diciassettesimo tempo, accusando un ritardo nell'ordine di due secondi.