Termina con la vittoria di Michele Bravi la settima edizione di XFactor. Questa volta il programma ha fatto ascolti da urlo e ha vinto le battaglie multimediali primeggiando su Twitter ad ogni puntata, permettendo agli spettatori di votare il loro cantante preferito anche tramite i social network.

La vittoria di Michele Bravi ha suscitato in molti stupore, visto che chiunque pensava che la vera favorita sin dall'inizio del talent fosse la reggiana Violetta Zironi. Il gruppo di cantanti di quest'anno hanno avuto una grande qualità, ossia quella di non trasformare la competizione in lotta personale farcita di invidia ed altre caratteristiche dei più noti reality show.

La scelta del programma è stata premiata con ascolti senza precedenti per Sky, che con la trasmissione ha messo a segno un record di rete, ed inoltre non ha subito il classico effetto noia che di solito hanno i talent.

Si apre dunque una stagione musicale ricchissima per i partecipanti: Violetta Zironi, quarta classificata, è già avviata col suo singolo ad una carriera musicale piena di successi; ha accolto il pubblico che la segue a Roma per un firma-copie assieme a Michele Bravi a Roma; aprirà il concerto di Elio e le storie tese a Reggio e tante altre attività. Per Michele Bravi il successo è cominciato ancora prima che vincesse il talent: un suo concerto nel teatro degli illuminati di Città di Castello ha avuto un sold out immediato e una platea che già cantava le sue canzoni chiedendone i bis. Anche per lui, dopo la vittoria, si sono succeduti i firma-copie e i vari eventi promozionali del singolo scritto da Tiziano Ferro.

La speranza è che questi giovani talenti non vengano inghiottiti da interessi pubblicitari di marchi e industrie pubblicitarie che hanno già fatto perdere l'appeal a degli astri nascenti come la vincitrice di XFactor dell'anno scorso Chiara Galiazzo, che nonostante tutto conserva ancora una certo numero di ascoltatori.