Le olimpiadi di Sochi 2014 si sono appena concluse, ma hanno lasciato un bellissimo ricordo con le emozioni delle gare e le tante medaglie vinte dagli atleti azzurri. Per seguire tutti i giochi in diretta, gli spettatori dovevano abbonarsi a Sky oppure accontentarsi di guardare le 100 ore programmate in chiaro su Cielo, il canale 26 del digitale terrestre.

Grazie alle offerte di pay tv, lanciate per l'occasione dei giochi olimpici di Sochi 2014, moltissimi spettatori hanno potuto assistere alle gare delle proprie specialità preferite e hanno gioito per le vittorie degli atleti italiani. Il ritorno di pubblico davanti ai televisori, infatti, è stato molto positivo per Sky e Cielo che hanno conquistato una grossa fetta di audience.

Per quanto riguarda Sky, il successo era abbastanza assicurato, visto l'alto numero di abbonamenti sottoscritti e i canali Sport dedicati completamente alla programmazione di Sochi 2014. Per Cielo, invece, è stata una bella sorpresa culminata con il 10% di share ottenuto durante la gara e la premiazione di Carolina Kostner. Di norma il canale 26 del digitale terrestre non superava l'1%.

Bene quindi l'investimento sulle olimpiadi invernali, ma il calcio? Non bisogna dimenticare che non molti giorni fa Mediaset Premium ha soffiato alla pay tv di Murdoch la Champions League per il triennio 2015-2018, lasciando a Sky solo la meno blasonata Europa League. Lo scontro fra i big della tv a pagamento si riproporrà però ad aprile quando in palio ci saranno i diritti per la Serie A 2015.

Bisogna aspettarsi l'ennesimo scontro titanico fra i due colossi del mercato pay tv italiano? Sarà da vedere, anche perché la concorrenza fa salire il prezzo e questo non fa l'interesse di nessuno, consumatori compresi. Inoltre Mediaset Premium è al centro di trattative complesse che vedono l'emittente dei Berlusconi a caccia di partner all'estero e sembra proprio che Murdoch voglia dire la sua.