Quando si torna a casa la sera, stanchi dopo una giornata di lavoro, si pensa che, se non si fosse così stanchi, sarebbe bello andare al cinema. Ma ormai il pigiama ce lo si è già messi, e la soluzione è fare una bella ciotola di pop-corn, sdraiarsi comodi sul divano e guardare un bel film in televisione. Ma la tv si ripete, passano sempre gli stessi film, e si vorrebbero vedere quelli che sono usciti di recente. La soluzione è capire quali sono le offerte di Mediaset Premium, e rimettersi comodi sul divano.


Allora sì che si iniziano a capire quali sono le comodità della pay tv, e ci si dimentica completamente che si voleva andare al cinema. Certo, ogni tanto si può andare lo stesso, perché se no si diventa delle persone troppo pigre. E i servizi offerti da questo comodo mezzo piacciono a tutti, dai giovani ai meno giovani. Basta fare un paragone tra i diversi servizi offerti dalla pay tv, di cui beneficeranno anche i genitori, che invece di "parcheggiare" i propri figli davanti al televisore senza sapere cosa guardano, potranno selezionare insieme a loro i programmi giusti.


Ormai è da tanti anni che si sente parlare di Mediaset Premium, e soprattutto che lo si usa. Quindi quando si sente dire che Mediaset lancia Mediaset Premium Spa ci sembra di ascoltare una notizia già sentita, forse falsa, ma soprattutto vecchia. Ma non è così. Infatti la differenza si vede già nella sigla che segue il nome, Spa. Innanzitutto il Mediaset Premium che conosciamo tutti è il brand di una piattaforma televisiva che già usiamo, mentre Mediaset Premium Spa è il nome di una società. Non di una qualsiasi, ma della nuova società legata alla pay tv di Mediaset.


La notizia arriva da Radiocor, l'agenzia di stampa de Il Sole 24 Ore, che ha divulgato le informazioni riguardanti la nuova società di Mediaset per la televisione a pagamento. Innanzitutto il nome originario, che era stato scelto quest'estate in occasione della costituzione della società era Med 4. Invece oltre al nome è cambiata anche la ragione sociale, per cui da adesso in poi sarà nota a tutti come Mediaset Premium Spa, per cui sarà più semplice conservare il legame con il brand che tutti conosciamo.


Le informazioni che giungono alle orecchie di chi vuole ascoltare sono che gli asset e il personale dell'azienda, si parla di circa 250 dipendenti Rti, sono pronti, e saranno operativi già dal primo dicembre di quest'anno. Al momento sono stati delineati la linea manageriale e il responsabile finanziario nella persona di Marco Giordani, amministratore unico della società. Sarebbe interessante sapere anche chi ci sarà alla guida operativa. Per il momento si è sentito parlare solo di Franco Ricci, il direttore delle operazioni e responsabile del business pay di Mediaset.


Le altre novità riguardano i partner di Mediaset Premium Spa, che sicuramente sarà affiancato dal gruppo spagnolo Telefonica, che sarà l'azionista di minoranza con l'11%. Si sente parlare anche di Vivendi, Al Jazeera e Telecom Italia come potenziali partner, ma non c'è niente di ufficiale. Staremo a vedere. Intanto, buona visione.