Mesi importanti nella guerra delle pay tv. Ovviamente la battaglia più importante si gioca sul calcio: i consumatori possono mettere le offerte di Mediaset Premium a confronto con quelle di Sky, per trovare la più adatta alle proprie esigenze. A questo proposito, dato che la stagione calcistica va verso la sua conclusione, i due competitor del mercato pay tv si stanno già attrezzando per il periodo 2015-2016. Analizziamo quindi la situazione riguardante i diritti tv.

La Champions League come esclusiva per Premium

Chiunque voglia informarsi sul calcio sulle pay tv, deve sapere che nessuno dei due competitor avrà la totalità delle Coppe Europee. Contrariamente a quanto avviene quest’anno, da agosto Mediaset Premium avrà in esclusiva la Champions League per il triennio 2015-2018, mentre Sky in questo lasso di tempo trasmetterà l’Europa League. Il Biscione ha sborsato ben 700 milioni per i diritti sulla massma competizione europea per club, e sfrutterà questa carta per rubare abbonati a Sky.

A fine 2014 erano abbonati a Premium 1,7 milioni di italiani. Nei prossimi tre anni la società prevede di superare i quattro milioni sottraendo mezzo milione di clienti a Sky. Per rendere ancora più appetibile l’offerta verrà modernizzato il pacchetto calcio, che sarà totalmente convertito in alta definizione, come Sky ha già fatto da tempo. In tal senso, tramite un comunicato ufficiale Mediaset ha affermato di non avere alcuna intenzione di rivendere a Sky i diritti sulla Champions.

Differenza di bouquet e di prezzo

Sky mantiene comunque un’offerta sportiva meglio assortita e più ampia di quella di Mediaset. La società di Murdoch ha infatti in esclusiva il basket NBA, il torneo tennistico di Wimbledon e i Masters 1000 (gli altri tre tornei del Grande Slam sono invece un’esclusiva di Eurosport, presente nel pacchetto sport di entrambi i competitor), la Formula 1 e il MotoGP, e i principali tornei di golf. Il calcio estero è offerto invece da Fox Sports, canale presente sia su Sky che su Mediaset.

Potendo contare su un’offerta ridotta, ma anche su un costo d’abbonamento inferiore, Mediaset dovrebbe però pensare anche a potenziare gli altri settori dell’offerta. Sebbene trasmetta in esclusiva serie tv molto seguite come Arrow, Flash e Gotham, il Biscione non dispone infatti di canali HD dedicati alle serie, a differenza di Sky, che può trasmettere in HD House of Cards, Game of Thrones e The Walking Dead. Lo stesso discorso vale anche per cinema e documentari: per riuscire a persuadere i consumatori a cambiare servizio è quindi necessario stare al passo con la tecnologia.