Disdire l'abbonamento pay tv non è semplice come attivarlo. I casi di cosiddetta 'asimmetria contrattuale' sono tutt'altro che una rarità e seguire le giuste procedure è fondamentale per non incappare in situazioni scomode e burocraticamente complesse. In fase di stipula di un abbonamento pay tv, riceviamo assistenza totale e tappeti rossi, disponiamo di portali come supermoney.eu, servizi clienti e operatori pronti a chiarire ogni dubbio. In fase di disdetta dell'abbonamento, viceversa, eccoci invece abbandonati a noi stessi, tra scartoffie da interpretare e postille varie.

Disdire l'abbonamento pay tv: le alternative

Prima di sottoscrivere l'abbonamento al servizio di pay-per-view di Sky piuttosto che Mediaset Premium è decisamente consigliabile leggere attentamente, oltre ai vari pacchetti inclusi nell'offerta attivata, anche le condizioni per il recesso anticipato e per la disdetta dell'accordo. Chiariamo che la disdetta dell'abbonamento alla pay tv e il recesso anticipato consistono in due operazioni differenti: la prima indica la non volontà di rinnovare il proprio accordo giunto alla naturale scadenza contrattuale, il secondo fa riferimento alla decisione da parte del cliente di interrompere il contratto in anticipo rispetto ai termini previsti.

LEGGI ANCHE: Disdire l'abbonamento Sky e Mediaset Premium

Esistono tre diverse tipologie di interruzione del contratto: diritto di ripensamento, recesso anticipato e disdetta:

- Il diritto di ripensamento è la facoltà del consumatore di annullare la sottoscrizione entro 14 giorni dall'attivazione. Questa soluzione, però, è utilizzabile solo in caso di abbonamenti sottoscritti in modalità online, telefonica o a domicilio. Per trasmettere la propria volontà di avvalersi di tale diritto occorre inviare la lettera di ripensamento tramite raccomandata A/R, fax o in via telematica tramite PEC.

- Il recesso anticipato prevede la possibilità di interrompere il servizio di fornitura Sky o Mediaset Premium prima della naturale conclusione dell'accordo. Le modalità di trasmissione sono le stesse ma in tal caso bisogna considerare la possibilità di affrontare costi legati alle spese di disattivazione e alla restituzione di eventuali sconti vincolati al rispetto delle tempistiche del contratto.

- La disdetta dell'abbonamento è semplicemente il non rinnovo del contratto una volta giunto a natural conclusione. è necessario inviare una raccomandata A/R all'indirizzo indicato, solitamente, sul sito internet della società, entro 30 giorni prima della conclusione del contratto.

L'asimmetria contrattuale

Non si può non notare i diversi approcci utilizzati dalle società di fornitura in fase di sottoscrizione e in quello di disdetta dell'abbonamento pay tv. Nel primo caso bastano pochi clic o l'accettazione delle condizioni tramite contratto vocale. Nel secondo, bisogna seguire un iter più complesso e dispendioso. Si parla, in questi casi, di asimmetria contrattuale. Le parti in causa nella stipula dell'accordo commerciale sono due e tra di esse esiste una disparità di forza contrattuale. La parte forte, l'avrete capito, è l'azienda erogatrice.

L'operatore, infatti, è il soggetto che predispone iter differenti rendendo la procedura di iscrizione del tutto lineare e rapida e quella di dismissione del servizio complessa e seccante. Inoltre, nel caso in cui sia l'azienda a decidere di interrompere la fornitura del servizio, spesso è sufficiente l'invio di un'e-mail.

I vincoli dell'asimmetria contrattuale potrebbero essere superati grazie al Ddl Concorrenza, ma tempistiche e reale applicazione del disegno di legge sono ancora delle incognite. Il Premier Renzi, discutendo sui contenuti della legge, ha chiarito che tramite la nuova legge verranno eliminate "le asimmetrie tra l'accensione del contratto e la possibilità di recesso – aggiungendo che – le modalità utilizzabili dal soggetto contraente che intenda recedere da un contratto stipulato con operatori di telefonia e di reti televisive e di comunicazione elettronica, nonché in caso di cambio di gestore, devono essere semplici e di immediata attivazione".