Finalmente Telecom Italia annuncia il tanto atteso accordo con Netflix, il leader globale dell'internet Tv che a partire da ottobre inizierà a "parlare italiano". Era ora, diciamocelo. Tutti stavamo aspettando di poter guardare le nostre serie preferite spendendo magari anche poco. Sì perché, va detto, l'ingresso di Netflix nel mercato e il conseguente e inevitabile scontro con la pay tv Mediaset Premium e con Sky, cambierà totalmente le carte in tavola.

TIM e Netflix si inseriscono nella guerra tra Premium e Sky

Eh già, TIM e Netflix si andranno a posizionare in un mercato piuttosto competitivo, un mercato in cui i due principali interpreti del momento se le danno di santa ragione. È risaputo infatti, che Mediaset Premium sia riuscito a soffiare i diritti per la trasmissione delle partite di Champions League a Sky, per la "modica" cifra di circa 800 milioni di euro. Sappiamo però che la concorrenza dovrebbe comportare anche un abbassamento dei costi, come dimostrato dalle ultime offerte calcistiche proposte sempre dai due colossi della pay tv. Ma non è solo una questione di costi, più o meno bassi. In realtà, l'accordo tra Netflix e Telecom Italia significa anche molto altro perché TIM conferma il proprio impegno nello sviluppo della banda larga italiana che ad oggi è tra le peggiori d'Europa.

DA LEGGERE: Netflix in Italia, 5.000 tra film e serie tv: l'offerta 2015

Come dicevamo, i telespettatori italiani potranno solo trarre giovamento dall'ingresso di Netflix e TIM nel mercato: chiunque avrà la possibilità di accedere facilmente ad una enorme libreria di contenuti di altissimo livello attraverso la modalità on demand. Inoltre, Netflix sarà disponibile anche in qualità HD, grazie all'infrastruttura di rete fissa, banda larga e ultra larga messa a disposizione di TIM e che ad oggi risulta essere la più estesa del Pese. Ma non finisce qui perché TIM e Netflix prevedono di introdurre modalità di sottoscrizione e accesso semplificate, aumentando così il bacino di riferimento e fornendo un'esperienza streaming di sicura qualità.

Netflix e TIM: ecco cosa ci dovremo aspettare

Dunque, collegando il decoder TIMvision direttamente alla Tv di casa potremo vedere gli ultimi film usciti al cinema, una selezione di contenuti dedicati ai più piccoli, e le serie tv più originali e pluri-premiate degli ultimi anni tra cui: Marco Polo, Marvel's Daredevil, Bloodline, Sense8, Unbreakable Kimmy Schmidt e Grace and Frankie, i famosi documentari Virunga, Mission Blue e Chef's Table, una speciale selezione di stand-up comedy, e molto altro ancora. A tal proposito, Marco Patuano, Amministratore Delegato di Telecom Italia afferma che "la partnership con Netflix conferma la nostra strategia industriale e ci vede in Italia come l'unica piattaforma aperta di distribuzione di contenuti premium che integra le migliori offerte disponibili sul mercato" e prosegue dicendo che "Questo accordo dimostra ancora una volta come i grandi player premino la qualità delle nostre reti. Con Netflix proseguiamo nel percorso di collaborazione tra le telco e le media companies che ci consente di proporci al mercato con un'offerta pienamente convergente, rafforzando un nuovo modello di business centrato sulla video strategy.

Insomma, staremo a vedere chi avrà la meglio tra Sky, Mediaset Premium e l'accoppiata Netflix/TIM. Non ci resta che aspettare la nuova stagione televisiva per poter poi decretare, fatti alla mano, quello che sarà il nuovo "re" della pay tv in Italia.