Quando Netflix sbarcò in Italia incontrò una certa resistenza e qualche critica da chi pensava che non avesse un catalogo abbastanza ampio che gustificasse il prezzo dell'abbonamento. Fin da subito, quindi, promise veloci e continui aggiornamenti e adesso conta 1075 film, 260 serie televisive, 226 documentari e 255 contenuti per bambini, per un totale di 1555 prodotti di intrattenimento tra cui scegliere, di cui 96 prodotti da Netflix stessa. Ma il colosso americano dello streaming online non si è ancora accontentato e anche il mese prossimo soddisferà la nostra voglia di entertainment con nuovi contenuti, alcuni in primissima visione. Andiamo a scoprirli.

Netflix: le serie tv che usciranno a maggio

Se c'è un prodotto per cui Netflix si sta costruendo un'ottima reputazione in tutto il mondo sono le serie TV che produce, quasi tutte altamente innovative e di ottima qualità. Non a caso, sono stati i primi a rendere disponibile tutti gli episodi di una stagione di un telefilm nello stesso giorno, rendendo abitudine la pratica del cosiddetto binge watching, ovvero del passare da un episodio all'altro senza pausa.

A maggio sono diverse e interessanti le serie che saranno disponibili su Netflix. Prima di tutto, dal 5 maggio uscirà il prodotto originale di Netflix Francia, Marseille, thriller politico con Gerard Depardieu. È uno dei primi contenuti pensati per l'Europa e parla della lotta, senza esclusione di colpi, tra due politici per diventare sindaco di Marsiglia. A guardare il trailer, si direbbe che i dialoghi e le atmosfere lo rendano un House of Cards francese: sicuramente un prodotto da non perdere.

Un altro prodotto originale Netflix vedrà l'uscita della propria seconda stagione il 27 maggio e si tratta di Bloodline. Caratterizzato da atmosfere molto noir e un cast impressionante, Bloodline racconta la storia della famiglia Rayburn, all'apparenza dalla reputazione impeccabile, ma che in verità nasconde sordidi segreti. La prima stagione era ricca di colpi scena, chissà cosa ci rivelerà questa seconda.

Per finire, il 2 maggio sarà disponibile la terza stagione di una produzione Showtime, il canale via cavo statunitense che si è fatto conoscere per serie molto sopra le righe (Californication, Weeds): Penny Dreadful. Magistralmente diretta e recitata, la serie intreccia le origini di personaggi della letteratura horror come Victor Frankenstein, Dorian Gray, licantropi e vampiri, e descrive la loro difficile vita nella Londra vittoriana.

DA LEGGERE: Netflix, tutto quello che c'è da sapere

Netflix: i migliori film in uscita a maggio

Ma Netflix non è solo serie TV e se all'inizio aveva un catalogo di film poco appetibile, si è impegnata a rimpolpare a dovere questa sezione. Il prossimo mese non fa eccezione e vede lo sbarco sulla piattaforma di alcuni dei principali titoli da poco usciti, sia produzioni italiane che americane.

Primo tra tutti, dal 14 maggio sarà disponibile Suburra, diretto da Stefano Sollima. Il film racconta l'intreccio tra malavita organizzata, politica e ambiente clericale nella Roma dei giorni nostri tra intrighi, omicidi efferati, droga e ricatti. L'uscita del film su Netflix anticipa la creazione della prima produzione originale italiana: una serie tratta proprio da Suburra. Come per il film, anche la serie TV sarà prodotta dallo stesso team dietro al successo Sky Romanzo Criminale, ovvero Stefano Sollima e Giancarlo De Cataldo. Nel film recitano, tra gli altri, Pierfrancesco Favino, Claudio Amendola ed Elio Germano.

Il 23 maggio invece uscirà uno dei capolavori del regista italo-americano Martin Scorsese: The wolf of Wall Street. Interpretato da un bravissimo Leonardo Di Caprio, racconta la storia vera di Jordan Belfort, spregiudicato broker newyorkese, e della sua ascesa e caduta. Il film ha ricevuto cinque nomination agli Oscar e racconta con spietata lucidità la vita di eccessi del protagonista tra droga, prostituzione, corruzione e feste.

Un altro bellissimo film tratto da una storia vera sarà disponibile dal 1 maggio: L'ultimo re di Scozia. Le vicende di un neo-laureato in medicina scozzese (James McAvoy) che decide di andare a fare volantariato in Africa sono la scusa per raccontare l'efferato e sanguinario regime di Idi Amin Dada (Forest Whitaker), spietato dittatore che governò l'Uganda tra il 1971 e il 1976. La fantastica performance di Whitaker gli valse l'Oscar come Miglior attore protagonista e ci trascina di peso, prendendoci per lo stomaco, dentro la difficile situazione dell'Africa post-decolonizzazione.

Insomma, non ti resta che accendere il pc o prendere il telecomando in mano e non alzarti più dal divano: hai solo l'imbarazzo della scelta.